torna indietro Suore di Nostra Signora del Cenacolo  

22 settembre2012 : una data che non dimentichero´.

 

Quel giorno, al Cenacolo di Versailles, in una grande sala trasformata in cappella, in presenza delle sorelle della Congregazione, della mia famiglia e di qualche persona amica, ho pronunciato i miei primi voti nelle mani di Suor Ann Turner, superiora della Provincia Europa Togo.

 

 

 

Ho ascoltato questa risposta :

« Maurizia, in nome della Chiesa e della Congregazione, ricevo i tuoi voti e ti consegno questa croce, segno dell´impegno della tua vita alla sequela di Cristo, nella Chiesa, per il servizio dei tuoi fratelli e delle tue sorelle ».

 

 

 

Ora, ovunque vada, porto al collo la croce ricevuta, che mi ricorda che mi sono consegnata interamente al Signore, nella Congregazione di Nostra Signora del Cenacolo.

 

Il cammino che mi ha condotto a fare questa passo é stato lungo e non sempre lineare. Ho bussato a più porte, ho vissuto in piu´ luoghi. Ho incontrato persone diverse, tra le quali molte mi hanno arricchito e hanno fatto crescere in me il desiderio di una vita piena.

Qualche anno fa, un giorno di primavera, un sacerdote mi ha parlato del Cenacolo. Toccata dal suo racconto, ho guardato il sito internet della Congregazione e ho deciso di andare a conoscere quelle suore. Mi ricordo ancora la bella accoglienza ricevuta dalla comunità: dei sorrisi cordiali, delle parole calorose e discrete, una buona tazza di caffé.... Qualcosa mi ha spinto a tornare piu´ volte.

Una delle sorelle mi ha accompagnato in un cammino di preghiera  e gradualmente ho fatto l´esperienza di un Dio che mi ama e che si comunica a me, personalmente. Nella relazione con Lui ho trovato la mia casa ed ho desiderato che anche altri vi abitassero.

Mi sono innamorata di questo Dio che si dona a ciascuno, a ciascuna e di questa  Congregazione che aiuta ogni uomo ed ogni donna ad incontrarlo.

Ho capito che non si trattava di un colpo di fulmine e che valeva la pena di scommettere la mia vita sulla fedeltà di Dio e sulla profondità spirituale delle Suore del Cenacolo.

Cosi´ ho lasciato il mio lavoro di insegnante ed ho trascorso un anno a Roma, dalle Suore, condividendo la loro vita, per meglio conoscerle e poter verificare l´autenticità del mio desiderio di abbracciare la loro vocazione.

Al termine dell´anno ero felice e pronta a proseguire il cammino.

Nuova tappa, il noviziato, a Versailles. Due anni per approfondire la mia relazione con il Signore, per radicarmi in Lui ed essere iniziata alla vita religiosa. Preghiera, accompagnamento spirituale, sessioni, corsi, Esercizi, lavoro, condivisione di una vita semplice... Questi gli ingredienti di un periodo  il cui gusto profondo é stato l´incontro sorprendente e trasformante con il Dio della vita.

Sorprendente, perché di una bellezza al di là di ogni aspettativa. Trasformante, perché non sono piu´ la stessa di qualche anno fa. Come ogni vero amore, l´incontro con il Signore libera, rende piu´ vivi, piu´ veri, piu´ noi stessi

Il 22 settembre ho pronunciato i miei voti nelle gioia, perché ero felice di mettere la mia vita nelle mani di qualcuno che mi ama immensamente .

Ora questa vita donata al Padre é al servizio di ogni uomo e donna con cui desidero camminare verso la pienezza di vita dei figli di Dio .

Una frase del Vangelo scolpita nel cuore mi accompagna :

« Sono venuto perché abbiano la vita e l´abbiano in abbondanza » (Gv 10,10)

 

Maurizia

mauriziasosio@gmail.com






 

 
www.cenacoloitalia.it